Valentina Bosatta

VALENTINA BOSATTA

MODELLA e RICERCATRICE

I contatti di Valentina

Instagram: @valentina__bosatta
Facebook: Valentina Bosatta
LinkedIn: Valentina Bosatta

Email: valentinabosatta@gmail.com

Di più su Valentina Bosatta

Nazionalità: italiana
CIttà di residenza: Bergamo
Professione: Ricercatrice e Modella

Disponibile come Presentatrice, Ospite Televisiva, Fotomodella, Modella, Attrice, Collaborazioni per video musicali e con influencer, Campagne pubblicitarie con brand commerciali, Interviste

Valentina Bosatta

INTERVISTA A VALENTINA BOSATTA

Chi è Valentina?

Ciao! Mi presento come una ragazza in carriera che ama sviluppare le sue potenzialità al meglio, sempre col desiderio di migliorarsi, ma sempre nel rispetto del mio corpo e dei miei tempi. Lo yoga mi ha insegnato ad ascoltare i segnali che provengono da dentro di me, come una sorta di bussola che mi indica qual’è la strada giusta in un determinato periodo della mia vita.
Non ho fatto solo yoga, ma anche judo diversi anni fa conquistando la cintura marrone. La pratica delle arti marziali insegna a valutare l’ambiente che ci circonda e leggere le intenzioni nello sguardo di chi ci è di fronte in pochi secondi. È un consiglio che suggerisco alle ragazze quello di imparare a difendersi, anche se mi rendo conto che non tutte amino queste discipline. Però non fatevi fermare dal pregiudizio altrui e apritevi a ciò che amate fare.
Valentina Bosatta

Come hai cominciato a fare la ricercatrice e la modella?

Queste due strade si sono fuse per destino diversi anni fa. Ho iniziato dal basso e ho proseguito passo dopo passo nell’incredibile avventura che è la mia vita. È così che andrebbe vissuta: come un’avventura alla scoperta dei nostri talenti e passioni. Un viaggio interiore ed esteriore che ci permette di guardarci dentro, e le scelte di carriera sono fondamentali anche per capire chi sono le persone che davvero vogliamo avere al nostro fianco.
Mi sono diplomata come perito chimico e successivamente ho conseguito la laurea in Biotecnologie Industriali a Milano. Durante i miei studi ho lavorato come modella, iniziando all’età di 18 anni. Ho partecipato anche a diversi concorsi di bellezza, tra cui Miss Italia. Non mi sono negata nulla e ho colto le opportunità che la vita mi ha offerto in questi anni. Spero di mantenere questa mentalità propositiva e aperta anche in futuro!
La mia attività di modella è iniziata in agenzia, per poi proseguire come freelance. Ad oggi infatti non ho contratti aperti con agenzie di moda o vincoli di esclusiva. Dopo la laurea, dato che ho una buona manualità in laboratorio e una mente creativa, ho fatto domanda al San Raffaele per lavorare in Ricerca biomedica e ad oggi sono assegnista di ricerca. Per arrivare a questo livello è necessario svolgere tirocini formativi, oltre ad avere una buona formazione accademica e per questo motivo richiede anni di studio. Attualmente, la mia attività principale è la ricerca, però nel tempo libero mi dedico anche al mondo della moda. In questo periodo vorrei anche allargarmi al mondo dello spettacolo e della televisione, magari anche in programmi che fanno spazio alla scienza o alla sensibilizzazione a tematiche di carattere sociale. Credo che ne sarei all’altezza e sarebbe un’esperienza assolutamente positiva per la mia crescita e per chi ascolta.


Quali sono i tuoi obiettivi nella vita?

Il mio obiettivo è realizzarmi appieno come persona ed essere circondata da persone che mi supportano e che mi vogliono bene. Voglio essere indipendente e farmi una famiglia. Vorrei anche dare un esempio positivo a chi mi segue e insieme a loro costruire una società più vicina ai bisogni delle persone e del pianeta.

Distingui la tua vita privata da quella professionale?

Per me è importante avere dei momenti per me, che possono essere delle passeggiate in mezzo alla natura, leggere un libro, fare meditazione, stare con i miei amici che non per forza fanno il mio stesso lavoro.

Pensi che fare la ricercatrice e la modella sarà il lavoro della tua vita?

No, semplicemente perché la vita può rivelarsi molto lunga e non voglio impormi di fare per forza ciò che faccio ora negli anni a venire.
Il cambiamento è inevitabile e non escludo di poter fare scelte diverse in futuro. È una questione prima di tutto di libertà, il lavoro non deve essere una gabbia. Questo non significa che chi fa un lavoro per tutta la vita sia in gabbia se l’ha scelto consapevolmente, ma sicuramente non deve essere un’imposizione.
Valentina Bosatta

Hai hobby particolari?

Pratico yoga, meditazione, leggo libri e mi informo sull’attualità, attualmente.


Come vivi la tua quotidianità?

Ho momenti durante il giorno in cui sono tranquilla e altri in cui provo ansia per il futuro. Spesso penso se è giusto quello che sto facendo per il mio futuro, se dovrei impegnarmi di più. Cerco sempre di rimanere in contatto con i miei preziosissimi amici però quando soffro è difficile che lo comunico agli altri. So che è sbagliato e lo sconsiglio.
È sempre meglio farsi aiutare se si hanno dei dubbi e parlarne. Infatti, in questo sto cercando di migliorare.
Valentina Bosatta

Quali sono i tuoi obbiettivi professionali?

Vorrei arrivare ad un punto in cui la mia carriera può essere di ispirazione agli altri e raggiungere più persone possibile con il mio pensiero.


Tieni molto al tuo corpo e alla tua salute?

Decisamente sì, è prima di tutto una forma di rispetto per sé e per gli altri.

Ti piace viaggiare? E quali posti hai visitato?

Amo viaggiare, se potessi girerei il mondo.
Ho visitato diverse regioni d’Italia e della Francia. Sono stata anche in Spagna, Austria, Germania, Ungheria, Croazia, Portogallo ed Emirati.
Il mio prossimo obiettivo è vedere l’aurora boreale.
Valentina Bosatta

Di che cosa non puoi fare a meno?

Della mia libertà!

Cosa diresti a tutti i followers e fans che ti seguono?

Siate voi stessi sempre e dite ciò che pensate. La comunicazione è fondamentale.

Che messaggio daresti al mondo?

Cerchiamo di produrre di meno e impegnarci di più per l’ambiente. Il pianeta è la nostra casa.

Ti ringrazio per aver letto la mia intervista.

Banner Inferiore

Pin It on Pinterest

Share This